Forse almeno una volta nella vita, ti è stata servita una cena al “vetriolo”, a tua insaputa.

Manipolatori e manipolatrici non smettono di manipolare durante le feste, anzi rincarano la dose.

La cena di Natale al vetriolo con manipolatori e manipolatrici ha questo sapore qui:

  • Ti è mai capitato di ricevere nel giorno di Natale, per due anni consecutivi o magari di più, un regalo del cavolo che non ti rappresenta, che non ha nulla a che vedere con la persona che sei, dalla stessa persona? 
  • Magari sei la persona più zen del mondo, grata e riconoscente e quando hai visto quegli obbrobri hai capito anche tu che ti sono stati regalati apposta per irritarti. 
  • Un/una ex si è assentata alla cena di natale in famiglia per un malore improvviso
  • Tua madre ha smesso di parlarhttp://happinessbeyondsilence.com/crudele-trattamento-del-silenzio/ti cosÌ, senza neanche capire il perché, proprio la notte della vigilia?
  • La tua migliore amica ha flirtato inaspettatamente con il tuo fidanzato, come se niente fosse, davanti a te?
  • Tua madre ha scatenato un litigio dal nulla tra te e tuo marito durante i festeggiamenti?
  • Tuo fratello ha passato tutto il tempo a fare battute al vetriolo su come sei vestita?
  • Tuo marito ti ha tenuta sveglia tutta la notte con paranoie improvvise sul menu, gli invitati o i regali? (questa si chiama violenza del tempo e ne perlerò di nuovo su Instagram)
  • Il tuo datore di lavoro o la tua capa ti hanno assegnato un obiettivo impossibile da raggiungere entro il 26 dicembre?
  • La persona che stavi frequentando ti ha tradita proprio sotto le feste?
  • Qualcuno si presenta sempre in ritardissimo alle cene natalizie?
  • Parenti che ti vedono farti in quattro con i preparativi ma non alzano un dito ( di nuovo, è violenza del tempo)
  • Amici che si assentano senza avvisarti all’aperitivo organizzato a due o che spariscono del tutto?
  • Chi aveva il compito di apparecchiare ha lasciato vuoto il tuo posto, senza piatti né posate né bicchieri?
  • Drammi e scenate a tavola su cose successe 20 anni fa?
  • Tua sorella si è messa a letto durante tutta la cena della vigilia per una crisi improvvisa?

L’unica cosa da fare durante la cena di Natale al vetriolo è non prendere nessun atteggiamento e comportamento sul personale. Di non chiedere spiegazioni né chiarimenti a chi fa questo genere di “capricci” abusivi. Evitare di reagire e impelagarsi in sterili litigate è un must.

Ti metti in un atteggiamento di sovranità affettiva e ci resti.

Le personalità abusive e manipolatorie fanno questi teatrini perché nel periodo di Natale soffrono di più. Seduti a tavola riaffiorano nelle loro menti i momenti in cui da bambini si sentivano invisibili, non amati, maltrattati dalle figure di riferimento.

Nel caso di personalità disturbanti ancora più gravi,  la scintilla che si accende nel periodo più felice dell’anno è un’invidia incontenibile verso chi è felice.

Che tu possa passare delle feste immersa nella fierezza di essere dove sei.

Senza paragonarti a nessuno.


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER UNFUC*WITHABLE PER RICEVERE MERAVIGLIOSE RISORSE GRATUITE